Letteratura Feed

Un labirinto, naturalmente

Un labirinto naturalmenteEsiste un metodo infallibile per uscire da un labirinto? Vediamo.

L'idea del filo di Arianna è valida ma poco pratica: intanto occorre che ci sia un'Arianna ad attenderti fuori (non è detto ci sia), quindi che abbia a disposizione un filo sufficientemente lungo (quanto?). Se sei inseguito da un Minotauro, poi, devi escogitare una strategia più rapida ed efficace se non vuoi lasciarci la pelle.

Ho letto da qualche parte che si può camminare appoggiando la mano contro il muro esterno e avanzando senza mai levarla da lì. Wall Following, si chiama. Pare che funzioni ma ho dei dubbi, a cominciare dalla possibilità di identificare quale sia il muro esterno di un labirinto. Va bene se ti trovi nel labirinto di Shining e intorno a te hai siepi o alberi (anche se nevica), non se sei chiuso nella biblioteca de Il nome della rosa.

Se sei un topo, o intendi ragionare come un topo, puoi utilizzare il Random House Algorythm. Procedi finché non raggiungi un incrocio quindi prendi una decisione casuale sulla direzione da seguire. Piccola controindicazione: l'algoritmo prevede che tu compia sempre la scelta giusta, cosa alquanto improbabile - se non impossibile.

Esiste il metodo Trémaux, piuttosto complicato (Trémaux era un matematico, ovvio che è complicato) e perciò ve lo risparmio volentieri. Richiede comunque di tracciare delle linee sul pavimento per segnare un percorso, ma dubito che in un labirinto si abbia a disposizione del gesso per scrivere, l'illuminazione sufficiente e la possibilità (la voglia, soprattutto, vista la situazione) di fare calcoli precisi. Inoltre non garantisce che il percorso scelto sia il più rapido, per cui potresti lasciarci le penne prima di trovare l'uscita.

Altri metodi, come il Dead-End Filling, utilizzano dei software e non sono utili per una persona che si trovi all'interno di un labirinto sconosciuto (come di solito capita, quando capita).

Propongo a questo punto la mia soluzione, che definirei esistenzialista. Probabilmente inefficace, al pari di quelle esposte sopra, ma provvista (almeno) di un significato filosofico. La via più breve che ti consente di uscire da un labirinto, reale o mentale che sia, è quella che ti conduce anzitutto nel suo centro esatto.


martedì, 14 maggio 2019

venerdì, 10 maggio 2019

giovedì, 09 maggio 2019

giovedì, 07 marzo 2019

venerdì, 01 marzo 2019

giovedì, 14 febbraio 2019

sabato, 29 dicembre 2018

venerdì, 28 dicembre 2018

lunedì, 24 dicembre 2018

sabato, 15 dicembre 2018

martedì, 27 novembre 2018

lunedì, 15 ottobre 2018

sabato, 13 ottobre 2018

venerdì, 28 settembre 2018

sabato, 15 settembre 2018

venerdì, 14 settembre 2018

venerdì, 07 settembre 2018

sabato, 28 luglio 2018

mercoledì, 18 luglio 2018

sabato, 07 luglio 2018

lunedì, 02 luglio 2018

giovedì, 21 giugno 2018

lunedì, 30 aprile 2018

mercoledì, 18 aprile 2018

martedì, 06 marzo 2018

sabato, 24 febbraio 2018

martedì, 20 febbraio 2018

sabato, 10 febbraio 2018

lunedì, 08 gennaio 2018

mercoledì, 11 ottobre 2017

La mia foto
The Pim's Diary - Copia

novembre 2021

lun mar mer gio ven sab dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          

Disclaimer

  • Il blog "Scrivere i risvolti" non rappresenta una testata giornalistica, poiché viene aggiornato con periodicità variabile. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. Alcune immagini pubblicate sono tratte da internet e considerate di pubblico dominio; qualora l'uso violasse i diritti d’autore sarà mia cura rimuoverle previa segnalazione. Altre sono di proprietà personale e coperte da copyright: non ne è dunque consentita riproduzione, nemmeno parziale, su stampa o digitale, senza il mio consenso.

Diventa fan

Webpro

  • Curriculum Vitae Paperblog
  • BlogNews

Contatori e statistiche